Spedizioni € 6,90 in tutta italia- gratis da 70€ - Ritiro gratuito in negozio

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
Elifem® Glauber Pharma - Forza Vitale 30 cpr -10%

Elifem® Glauber Pharma - Forza Vitale 30 cpr

20,50 18,45

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello

Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Venerdì 23/08
Opzione regalo disponibile

Forza Vitale

SKU FVTLLFM

Integratore Alimentare
A base di Soja e Trifoglio rosso che favoriscono il contrasto dei disturbi della menopausa
 

Ingredienti: Soja (Glycine Max Merr.) e.s. tit. al 50% in isoflavoni, Trifoglio rosso (Trifolium praten- se L.) e.s. tit. al 8% in isoflavoni, Metolose®, Ecologic500® (Bifidobacterium infantis, Bifido- bacterium lactis, Bifidobacterium longum, En- terococcus faecium, Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus lactis, Lactobacillus plantarum, Lactobacillus casei, Lactobacillus salivarius), amido di mais, cellulosa, maltodestrine, inu- lina, amilasi; Antiagglomeranti: biossido di silicio, magnesio stearato vegetale, potassio cloruro, magnesio solfato, vaniglia polvere. Agenti di rivestimento: amido acetilato E1420, talco, glicerolo, colorante (E122).

Trifoglio rosso .................................... 170 mg
Appporto in isoflavoni tit. 8% ............. 13.6 mg
Soja e.s.  ...............................................100 mg
Apporto di isoflavoni tit. 50% ............ 65.5 mg
Apporto di iperforine tit. 1.5% ............. 1.5 mg
Ecologic500 ...........................................50 mg
*Tenore per dose giornaliera pari a 1 compressa (500 mg)

Note Bibliografiche
Gli isoflavoni di Soja sono delle sostanze estratte dalle proteine della soia che presentano una struttura simile agli estrogeni e ne mimano anche le azioni fisiologiche. Lo studio di queste sostanze, e la loro applicazione è stato indotto dall’osservazione che le donne asiatiche hanno minori problemi legati alla menopausa. Studi comparativi hanno dimostrato che con circa tre mesi di somministrazione di isoflavoni, si hanno notevoli miglioramenti della sintomato- logia, mentre i primi benefici iniziano a manifestarsi dopo un mese. I dosaggi raccomandati variano tra 60 e 80 mg al giorno perché rispetto ad altri fitoestrogeni sono dotati di attività estrogenica più elevata. Sebbene con minore affinità, essi si legano al recettore degli estro- geni, formando un complesso recettoriale che funziona in modo simile. Molte delle salutari proprietà degli isoflavoni sono ascrivibili all’azione estrogenica di genisteina e daidzeina, i due isoflavoni più importanti, e alla loro interazione con i recettori per gli estrogeni distribuiti in tutto l’organismo. La genisteina ha un’attività estrogenica 7 volte superiore a quella della daidzeina. Gli isoflavoni presenti in natura nel momento in cui entrano nel sistema digerente subiscono una serie di trasformazioni che li rendono utilizzabili dall’organismo: diventano cioè biodisponibili. Si tratta di un passaggio di fondamentale importanza poiché i composti attivi non sono quelli presenti nelle piante, ma i relativi metaboliti, cioè le molecole che vengono prodotte dal nostro organismo partendo dal precursore vegetale. In natura gran parte dei fitoestrogeni sono legati ad una molecola di zucchero, formando i cosiddetti glucosidi inattivi (gliconi). Solo quando lo zucchero viene eliminato, attraverso l’azione litica della flora batteri- ca presente nell’intestino, i composti (agliconi) acquistano tutte le caratteristiche nutrizionali che li contraddistinguono. Il Trifoglio rosso si configura come la pianta con il più completo contenuto in fitoestrogeni: i suoi quattro isoflavoni, infatti, hanno un ruolo unico ed impor- tantissimo nella biologia dell’organismo umano. L’attività dei quattro isoflavoni contenuti nel Trifoglio rosso, rendono quest’ultimo un candidato naturale affidabile per la terapia sostituti- va ormonale in menopausa. Il fitocomplesso della pianta è caratterizzato principalmente da sostanze di natura isoflavonica, ritenute responsabili del profilo fitochimico della pianta: sono presenti quantità significative di formononetina e biocianina A, genisteina e daidzeina. Nel fitocomplesso sono state rilevate anche significative quantità di vitamina E. Gli studi farma- cologici e clinici indicano che gli isoflavoni del Trifoglio pratense sono attivi sui sintomi vaso- motori della sindrome della menopausa e influenzano, bilanciando, le concentrazione degli ormoni sessuali nelle donne nel periodo peri-menopausale. Osservazioni positive si hanno anche sulla modificazione della densità ossea, con riduzione della perdita di massa ossea a seguito della somministrazione a lungo termine di estratti standardizzati di Trifoglio rosso e Soja. Infine, non meno importante, è l’influenza sul quadro lipidico e cardiovascolare conco- mitante alla menopausa: il trattamento con estratti di Trifoglio contribuisce alla prevenzione del rischio cardiovascolare associato allo sbilancio estrogenico.

Tags   #menopausa  #vampate  #irritabilità